film che hanno come tema il narcisismo - Cinema e Psicologia

Film sul narcisismo

Comments (0) Film tematici

In questa pagina ho inserito l’elenco dei film che hanno per tema IL NARCISISMO.

È un elenco in progress (che verrà aggiornato continuamente) nato dalle indicazione delle persone presenti nel gruppo Facebook “Cinema e Psicologia” che trovate all’indirizzo:
https://www.facebook.com/groups/cinemaepsicologia/ o iscritte alla newsletter di cinema e psicologia (per ISCRIVERTI inserisci il tuo nome e la mail in alto a destra)

Cineforun sulle relazioni di coppia

Dicembre

sun16Dic16:00- 20:00Cineforum esperienziale sulle relazioni di coppiaIl filo nascosto16:00 - 20:00 Metro Core, via Guglielmo Albimonte 18 – 00176, Roma


ELENCO DEI FILM SUL NARCISISMO

1. MON ROI – IL MIO RE (2015) – Regia di Maïwenn Le Besco

mon roi film


SCHEDA: [da film tv] Tony è stata appena ricoverata in un centro di riabilitazione in seguito a un grave infortunio al ginocchio. Per camminare nuovamente occorrerà del tempo, che Tony può usare per ritrovare il proprio equilibrio e fare i conti con i ricordi del passato e con l’influenza di Georgio, un truffatore carismatico che le ha distrutto lentamente l’esistenza e con cui ha avuto un figlio, Enzo. Mentre recupererà le proprie forze, Tony imparerà a non avere paura e a difendersi.

2. AMERICAN PSHYCHO (2000) – Regia di Mary Harron

american psycho


SCHEDA: [da mymovies] Patrick Bateman incarna alla perfezione i ‘valori’ di riferimento degli arrivisti degli Anni Ottanta. I suoi abiti sono tutti firmati, frequenta i club e i ristoranti giusti e non dimentica le periodiche frequentazioni della palestra più ‘in’. Lavora a Wall Street e tiene tutti a distanza di sicurezza: “Non toccatemi il Rolex” è una frase che lo identifica. Dietro questa facciata è nascosto un mostro che di notte, strafatto di droghe, sgozza mendicanti e prostitute. Le donne che lo circondano non sospettano nulla. Persino il detective Donald Kimball viene attratto e depistato dalla sua personalità. Finché Patrick non si imbatte nel suo sosia: Paul Allen.

3. SHAME (2011) – Regia di Steve McQueen

shame

SHEDA:  [tratto da mymovies] Brandon ha un problema di dipendenza dal sesso che gli impedisce di condurre una relazione sentimentale sana e lo imprigiona in una spirale di varie altre dipendenze. Nulla traspare all’esterno: Brandon ha un appartamento elegante, un buon lavoro ed è un uomo affascinante che non ha difficoltà a piacere alle donne. Al suo interno, però, è un inferno di pulsioni compulsive. Va ancora peggio alla sorella Sissy, bella e sexy, ma più giovane e fragile, la quale passa da una dipendenza affettiva ad un’altra ed è sempre più incapace di badare a se stessa o di controllarsi. 

4. UN CUORE IN INVERNO (1992) – Regia di Claude Sautet

un cuore in inverno

SCHEDA: [tratto da mymovies] Maxime è l’amministratore, Stéphane un artista dalle mani d’oro sanno costruire strumenti musicali e automi dai complicati meccanismi. Maxime ha una storia importante con Camille, una giovane e affascinante violinista. Stéphane, con il suo carattere schivo, sembra ignorare una vicenda che non gli appartiene. Ma è proprio la sua sobrietà che attira l’attenzione di Camille. La donna non nasconde la sua attrazione. Stéphane sembra ricambiare. Infine ed inspiegabilmente si ritrae. Lascia che tutto finisca, compresa l’amicizia con Maxime. 

5. RITRATTO DI SIGNORA (1996) – Regia di Jane Campion

ritratto di signora film

SCHEDA: [tratto da mymovies] Isabella Archer, giovane e splendida americana, riceve una cospicua eredità alla morte dello zio. Inutilmente corteggiata da nobili e ricchi, approda a Firenze dove cade nella rete di Osmond (Malkovich) raffinato finto gentiluomo, in realtà fasullo e prepotente. Complice l’infida Madame Merle (Hershey), Isabella sarebbe solo lo strumento per fornire una dote alla figlia del marito. Dopo anni di pessimo e infelice rapporto la donna torna in Inghilterra. Forse si libererà.

6. THE WOLF OF WALL STREET (2013) – Regia di Martin Scorsese

the wolf of wall street film

SCHEDA: [tratto da mymovies] Jordan Belfort è un broker cocainomane nella New York degli anni Novanta. Assunto dalla L.F. Rothschild il 19 ottobre del 1987 e iniziato alla ‘masturbazione’ finanziaria da Mark Hanna, yuppie di successo col vizio della cocaina e dell’onanismo, è digerito e rigettato da Wall Street lo stesso giorno in seguito al collasso del mercato. Ambizioso e famelico, risale la china e fonda la Stratton Oakmont, agenzia di brokeraggio che rapidamente gli assicura fortuna, denaro, donne, amici, nemici e (tanta) droga. Separato dalla prima moglie, troppo rigorista per reggere gli eccessi del consorte, Jordan corteggia e sposa in seconde nozze la bella Naomi, che non tarda a regalare due eredi al suo regno poggiato sull’estorsione criminale dell’alta finanza e la ricerca sfrenata del piacere.

7. THE WRESTLER (2008) – Regia di Darren Aronofsky

the wrestler film

SCHEDA: [tratto da mymovies] Negli anni ’80 Randy “The Ram” Robinson era un eroe del pro wrestling all’apice della carriera. L’incontro con il rivale Ayatollah, sconfitto il 6 aprile 1989, sarebbe rimasto per sempre nella storia dello spettacolare sport. Tuttavia, venti anni dopo “l’ariete” porta sul corpo i segni della lotta. Appesantito e decaduto, lavora part time in un grande magazzino e pratica il wrestling nelle palestre dei licei, ogni fine settimana, per la gioia dei (pochi) fan che gli sono rimasti. 
Il personaggio di The Ram rappresenta l’essenza stessa del fallimento. Colpito da un infarto in seguito a un incontro mortificante, il vecchio wrestler inizia a riflettere sulla sua esistenza e trova nella spogliarellista di Marisa Tomei, un’affabile confidente.

8. ANNI FELICI (2013) – Regia di Daniele Luchetti

anni felici film

SCHEDA: [tratto da mymovies]  Guido è un padre sui generis, pittore e scultore, elettosi rappresentante della nuova arte concettuale più per adesione alla moda del periodo che per un’autentica necessità artistica. Di giorno, nel suo laboratorio negli orti della Lungara, trasgredisce le convenzioni sociali modellando i corpi di ragazze accondiscendenti con i nuovi materiali imposti dall’avanguardia, di sera impartisce lezioni sul bello nell’arte dopo la rivoluzione concettuale ai due figli di dieci e cinque anni, Dario e Paolo. La moglie Serena, figlia benestante di solidi commercianti della piccola borghesia cittadina, è una donna semplice attraversata però da una profonda inquietudine che la porterà dall’amore devoto verso un marito libertino alla scoperta del femminismo come riscatto del sé e come esperienza di un sentimento amoroso diverso.

9. BEL AMI (2012) – Regia di Declan Donnellan, Nick Ormerod

bel ami film

SCHEDA: [tratto da mymovies] Parigi, fine del Diciannovesimo secolo. Georges Duroy torna dopo aver combattuto in Algeria e non ha in tasca un franco. Incontra casualmente in un locale Charles Forestier che gli regala il denaro per comprarsi un abito decente e fare il suo ingresso in società. Georges ha così modo di conoscere la moglie di Forestier Madeleine, l’editore Rousset (interessato a far cadere il governo) e sua moglie Virginie nonché la giovane Clotilde. Grazie alla figlia ancora bambina di Clotilde gli verrà dato l’appellativo di Bel Ami che tutte e tre le donne, catturate dalla sua misteriosa bellezza, utilizzeranno. Grazie a loro Georges, che è un piacevole contenitore vuoto, farà carriera calpestando però i sentimenti di ognuna.

10. IL DIAVOLO VESTE PRADA (2006) – Regia di David Frankel

il diavolo veste prada film


SCHEDA: [tratto da mymovies] Andy Sachs, aspirante giornalista neolaureata, giunta nella Grande Mela col cuore colmo di speranze. L’impiego come assistente della spietata direttrice del “Runway” Miranda Priestley, le potrebbe aprire diverse porte per il futuro. Si tratta solo di stringere i denti per un po’, cercando di rimanere immune allo sfavillante e spietato mondo della moda.
Ma cominciando a osservare il mondo attraverso gli occhi di Miranda, Andy capirà che non si può passare incolumi attraverso i riflettori delle passerelle senza vendere l’anima al diavolo. Un diavolo firmato Prada.

11. ELEPHANT SONG (2014) – Regia di Charles Binamé

ELEPHANT SONG FILM

SCHEDA: [tratto da mymovies] Un eminente psichiatra scompare dal suo ufficio; l’ultima persona a vederlo è un paziente turbato di nome Michael. Il direttore dell’ospedale, il dottor Greene, viene chiamato per intervistare Michael. La signorina Peterson, la caposala, capisce fin troppo bene la devastante perdita che tormenta ancora il dottor Greene e lo avverte di evitare questo particolare paziente – senza alcun risultato. 

12. PERSONA (1966) – Regia di Ingmar Bergman

PERSONA FILM

SCHEDA: [tratti da mymovies] Considerata la pellicola più matura di Bergman, l’economia intera del film gioca sulla trasversalità dei temi portanti della filmica bergmaniana. ll risultato è l’epifania di un’opera omnia, la proiezione di una lunga seduta di auto maieutica: il regista, nello scriverlo scelse persino di ritirarsi nella solitudine riflessiva di un isola deserta, scenografia della sceneggiatura di Persona.
Onnipresente è il tema della fede.

13. I FANTASMI DELL’OPERA (2004) – Regia di Joel Schumacher

il fantasma dell'opera

SCHEDA: [tratto da mymovies] La storia di questo film, è nota, tante sono state le versioni tratte dall’omonimo romanzo di Leroux, e il Fantasma protagonista è diventato nel tempo una vera icona: al Teatro dell’Opera la grande musica va in scena, sotto la direzione di un misterioso burattinaio, il Fantasma dell’Opera, geniale musicista che vive nei sotterranei del teatro. Quando Christine, la sua favorita, debutta fortuitamente come Prima Donna, il giovane e bel Visconte de Chagny, neo proprietario del teatro si innamora di lei, ricambiato. La rabbia e la gelosia del Fantasma avranno conseguenze funeste.

14. RICATTO D’AMORE (2009) – Regia di Anne Fletcher

ricatto d'amore film

SCHEDA: [tratto da mymovies] A New York le aspirazioni di un ragazzo che sogna un futuro nell’editoria, magari anche da scrittore, si infrangono contro le infinite vessazioni del suo capo, la classica donna tutto lavoro e niente divertimento. Il giorno in cui però il capo rischia di essere deportato nel natio Canada per problemi di visto si presenta l’occasione per un matrimonio di interesse, operazione di certo rischiosa ma potenzialmente foriera della sospirata promozione. L’unico problema sarà tenere in piedi la rappresentazione senza che nessuno, nemmeno l’immigrazione, se ne accorga.

15. IL FILO NASCOSTO (2017) – Regia di Paul Thomas Anderson

il filo nascosto film

SCHEDA: [tratto da mymovies]  Londra, anni Cinquanta. Reynolds Woodcock, celebre stilista, fa palpitare il cuore della moda inglese abbigliando la famiglia reale, le star del cinema, le ricche ereditiere, le celebrità mondane, le debuttanti e le signore dell’alta società. Scapolo impenitente, le donne vanno e vengono nella sua vita, offrendo compagnia e ispirazione. Lavoratore bulimico e uomo impossibile, Reynolds dispone delle sue conquiste secondo l’umore e dirige la sua maison con aria solenne, affiancato da Cyril, sorella e socia altrettanto ieratica.

16. PRIMO AMORE (2004) – Regia di Matteo Garrone

primo amore film

SCHEDA: [tratto da mymovies] Vittorio, un piccolo artigiano orafo veronese, ha un’ideale femminile molto preciso: il suo apprezzamento per il corpo e per la mente di una donna deve essere allo stesso livello e il corpo della donna deve essere molto magro. Incontra con un appuntamento al buio Sonia che lo attrae ma che vuole con molti chili in meno. La donna accetta di adeguarsi ai suoi desideri ed inizia una dieta strettissima che la condurrà a una forma di schiavitù fisica e mentale.

17. L’AMORE BUGIARDO (2014) – Regia di David Fincher

amore bugiardo film

SCHEDA: [tratto da mymovies] Amy e Nick sono sposati da cinque anni. Belli, colti e ammirati, hanno lasciato New York per la provincia, dove la loro relazione languisce e l’ostilità cresce. Dietro di loro la crisi economica che ha messo in ginocchio l’America e interrotto le loro carriere, davanti a loro nuvole nere che minacciano tempesta e guai, grossi guai. Licenziati dalle rispettive redazioni e dalle rispettive ambizioni, Amy e Nick provano a ricostruirsi una vita nel Missouri. Casalinga annoiata e paranoica lei, proprietario di un bar che chiama The Bar lui, la coppia scoppia il giorno del loro quinto anniversario. 

18. ACCORDI E DISACCORDI (1999) – Regia di Woody Allen

accordi e disaccordi film

SCHEDA: [tratto da mymovies]  Alcuni personaggi del mondo della musica (tra cui Woody) rispondono a domande su un grande chitarrista del passato: Emmet Ray. Sono concordi nel considerarlo il numero due assoluto superato solo dal genio di Django Reinhardt. Di ciò era consapevole anche Emmet e se lo vedeva rinfacciare da chi gli stava accanto e lo accusava di essere incapace di far emergere il suo io più interiore. Ma a lui più dei sentimenti interessava la musica. Fin quando un giorno incontrò Hattie, una giovane sordomuta, con la quale iniziò una relazione stabile anche se costellata di problemi dettati dall’incostanza di un musicista valido ma destinato a rimanere un eterno secondo.

19. GAS LIGHT (1940) – Regia di Thorold Dickinson

GASLIGHT FILM

SCHEDA: [tratto da mymovies]  Al tempo della regina Vittoria, un assassino di gran mondo (Anton Walbrook) alla ricerca di gioielli nascosti, tenta di render pazza la moglie (Diana Wynyard), ma è smascherato da un detective. Un bel film inglese del ’40, di gusto figurativo e di intelligente suspense. Il film ebbe un notevole successo, tanto che Hollywood ne progettò un rifacimento, acquistandolo e distruggendone, pare, tutte le copie.

20. SINFONIA D’AUTUNNO (1978) – Regia di Ingmar Bergman

sinfonia d'autunno

SCHEDA: [tratto da mymovies] In un villaggio tra i fiordi della Norvegia, Charlotte, affermata pianista, si reca dopo sette anni a far visita alla figlia Eva, sposata con un pastore protestante. La madre non sa di trovare anche l’altra figlia, Helena, malata da tempo, e che in passato aveva relegato in una clinica. Il dialogo tra Eva e Charlotte finirà col vertere su un doloroso passato di incomprensioni e mancanze, fino al momento in cui la madre deciderà di andarsene senza una reale conciliazione.

21. ORIGINAL SIN (2001) – Regia di Michael Cristofer

original sin film

SCHEDA: [tratto da mymovies]  Un thriller erotico. Siamo a Cuba. Luis Antonio Vargas (Antonio Banderas) è un ricco commerciante di caffé che sposa Julia (Angelina Jolie) una ragazza americana, credendo che ogni suo desiderio sia appagato. Ma Julia Russell non è il tipo di donna tranquilla e semplice che si era immaginato. Julia scappa col denaro di Luis, che indagherà sul suo passato scoprendo che è accusata di omicidio. Ma le sorprese non sono finite. Tratto da un romanzo di Cornell Woolrich, il film presenta tanto folclore cubano, colori esotici e musica tropicale.

22. QUARTO POTERE (1941) – Regia di Orson Welles

quarto potere film

SCHEDA: [tratto da mymovies]  Si narra la vicenda di Charles Foster Kane, magnate dell’editoria. Il film inizia con un flash-back. Kane è morto, si cerca di interpretare la sua incredibile personalità, le sue speranze e le sue azioni. L’uomo è morto pronunciando la parola “Rosebud”. Un giornalista si assume l’incarico di venire a capo del mistero andando a parlare con le persone che furono più vicine al magnate.

Psicologa, orientatrice, membro istituzionale del comitato d’area Gdl Psicologia del Lavoro all’interno dell’ordine degli Psicologi del Lazio. Sono creativa e curiosa per questo adoro farmi contaminare da ogni forma d’arte.

Per me il cinema è catarsi.

 

 

X