Split - Cinema e Psicologia

Split

Comments (0) Eventi svolti

video recensione psicologica al film split

“Con “Split” prosegue, dopo il riuscito “The Visit”, il sodalizio di M. Night Shyamalan con il genere thriller-psicologico, nonostante i diversi insuccessi collezionati recentemente.
Per quanto concerne il cast di Split gran parte della responsabilità e pressione poggia sulle spalle di James McAvoy nel ruolo (o meglio, nei ruoli) del protagonista.
Non è la prima volta che questo disturbo viene rappresentato, più o meno fedelmente, in un film o in una serie TV. Il Disturbo Dissociativo d’Identità è una sindrome nella quale una persona vive, in maniera costante nel tempo, diverse identità, che possono o meno essere a conoscenza l’una dell’altra o interagire tra loro.

Leggendo la trama è evidente la similarità con la storia vera di Billy Milligan. Ma attenzione a fare le dovute differenziazioni.
Per interpretare Kevin e le altre persone presenti nella sua mente James McAvoy ha puntato tutto su espressioni, gestualità e accenti, evitando di impiegare in modo eccessivo vestiti e make up.”

 

Prima della video recensione in trailer ufficiale del film:

… e poi il commento…

Daniele Gregorio
Daniele Gregorio, laureato in Psicologia e studente in Psicologia Clinica e Amministratore della pagina Sull’Orlo della Psicologia. La pagina nasce per i giovani, studenti di psicologia (e non) e per chiunque interessato o curioso di questa disciplina. Oggi, tramite canali social come Facebook e Instagram, si propone di aggiornare quotidianamente gli iscritti su vari temi (cinema, attualità, sport, etc) letti in chiave psicologica, senza perdere la sua naturalezza. La bacheca è a disposizione di chiunque voglia condividere un pensiero, un idea, una foto
X